Buon Compleanno a me :)

Ebbene sì, oggi divento vecchia 😉 compio vent’anni e… addio adolescenza, addio agli anni con l’1 davanti che ti fanno sentire ancora piccola! E’ vero che ognuno ha la propria opinione riguardo l’età adolescenziale, c’è chi è convinto che finisca dopo e chi invece afferma che a vent’anni sia già terminata da un pezzo. In ogni caso sono felice di uscirne, sempre che io ci sia mai entrata… diciamo che a volte sono passata, per sbaglio, da quella zona dove tutto ti pare confuso e dove ogni minima stupidaggine ti appare come un problema impossibile e tragico! 😛
Che dire, essendo sotto esami, non farò niente di che per il mio compleanno, un pò come tutti gli anni. Penso che mia mamma voglia organizzare qualcosa con i parenti, che poi, detto tra noi, sono le festicciole che preferisco, con le persone che davvero ti vogliono bene.
Ogni anno vedo il compleanno come una prova del 9. Prova del 9 delle vere amicizie, di quelle invece false o semplicemente di quelle in cui hai creduto troppo.
Non ho mai preteso nulla dai miei amici, anzi, un semplice auguri mi basta e avanza e, molto spesso, non mi accorgo nemmeno se il “tanti auguri” giunge con ritardo o con magari una faccina sorridente in meno. Ma ogni anno non manca una delusione, la delusione di quella persona che invece che farteli di persona, o almeno con un messaggio, ti pubblica un auguri con il punto esclamativo su facebook, oppure la delusione di quella persona che si ricorda alle 23 e arriva con la scusa di essere stata impegnata tutto il giorno, o ancora peggio la delusione da una persona che non si fa viva.
Non che il compleanno o Natale o qualsiasi altra ricorrenza servano a mettere in ordine un rapporto, sarebbe ipocrita, ma penso e credo che sarebbe un’occasione per far capire all’altra persona che esisti, che non hai dimenticato la vostra amicizia/relazione/rapporto, che anche se non vi sentite tu la ricordi. Forse è infantile, o forse no, ditemelo voi. Forse la causa sono io, io che anche se stanchissima, pur di non ritardare, punto la sveglia a mezzanotte e mando il messaggio, anche semplice, ma lo mando. Sono io che penso a quale sorpresa poter fare a una persona a cui ci tengo. Ecco, il problema sono io, che credo troppo nelle persone e ogni volta mi fido di quelle sbagliate, sempre, sembra quasi che lo faccia apposta.
Comunque… come ogni anno appunto, la delusione non è mancata, e quest’anno, per non farsi mancare nulla, non è una sola. Ma visto che vi ho appena scritto che l’adolescenza e le paranoie sono finite, vi dico anche che da oggi queste persone usciranno dalla mia vita, non le cercherò, non penserò ad essere la prima a far loro gli auguri, non penserò ai loro problemi, insomma, mi farò i beatissimi cavoli miei. Perchè, seppure giovane, è già giunto il momento di pensare a me stessa, o sbaglio? Inutile avere mille amici se poi quello vero è uno. Uno, sì! Se fino poco tempo fa ne ero perplessa, ad oggi sono fiera di dire che ho SOLO UN’AMICA! Un’amica della quale mi posso fidare, alla quale voglio un bene immenso. Solo una, perchè il detto “pochi ma buoni” è verissimo.
Dicono tutti che sono fredda e distaccata, è vero, un ghiacciolo in confronto a me sembra una cioccolata calda, ma non mi importa, è il mio scudo, che mi evita sofferenze inutili. Che poi, in realtà questo scudo non funziona granchè bene, anzi. Fa passare solo chi dovrebbe lasciare fuori.

Bando alle paranoie! AUGURI A ME!

Un bacio tortoso 🙂
-hope-
(esprimete un desiderio con me, il mio è lo stesso da anni, ormai ho perso le speranze 🙂 )

PRIME DUE SETTIMANE DI BODY REVOLUTION

Buogiorno a tutti, anzi, Buona Domenica 🙂
Come state? Io bene, esami a parte.
Come leggete dal titolo… questo post è dedicato alle prime due settimane di body revolution!
A dir la verità oggi ho fatto il primo giorno di workout della quarta, ma sorvoliamo il mio ritardo :).

Che dire… le prime due settimane sono composte da workout 1, workout 2 e cardio 1 alternati con un giorno di pausa a settimana.
Devo essere sincera, non mi sono sembrate molto impegnative, anzi! Molto simili allo shred! L’unica pecca, se così si può definire, è che non esiste la versione facilitata, ma avete di fronte una classe che svolge gli esercizi nella stessa modalità di Jillian, la carissima Jillian! Vi dirò, a me non sta antipatica, forse perchè non capisco quello che dice se non “two mooooooore, push push push” ahahah!
Insomma, i doloretti muscolari non mancano, ma è probabile che siano causati dalla mia poca (pochissima) costanza a fare stretching!
Il cardio è davvero stancante però… diciamo che lo salterei molto volentieri.
Per quanto riguarda il giorno di pausa, per ora lo sto “posizionando” all’interno della settimana in base ai miei impegni e gli altri giorni seguo la scaletta proposta dal programma.

Tornando a noi… io ho purtroppo finito le lezioni… dico purtroppo perchè ora iniziano gli esami e… guarda un pò, tanto per cambiare non ne ho pronto neanche mezzo! Uffa.
Per il resto va tutto abbastanza bene 🙂

Un bacio e… PUUUUUUUSH!
Ah, dimenticavo, mi sono arresa e ho acquistato i pesetti da 2 kg! Se vi dovesse interessare li ho trovati a Iperal a 15 euro circa! Ovviamente nel body revolution serve anche l’elastico ma, per ora, salto l’esercizio o mi arrangio con i pesi.

-HOPE-

30 days shred, parliamone!

Ciao a tutti, questo post vuole essere il resoconto della mia esperienza con questo allenamento che, ultimamente, va di moda seguire… in poche parole fa tendenza 😛
Prima di tutto, come dice il titolo, l’allenamento di cui vi parlo è il “30 days shred” condotto dalla famosa Jillian.
Io, da perfetta pigrona senza rivali, ho scoperto dell’esistenza di questi video grazie a una youtubers, thepio84diet, la quale proponeva di iscriversi in un gruppo su facebook e iniziare questa avventura tutte insieme.
Allora, l’allenamento si compone di 3 livelli, ciascuno da seguire per una decina di giorni. Ogni livello è strutturato secondo tre circuiti, i quali a loro volta sono divisi in una sezione di esercizi di forza, di cardio e di addominali. Diciamo che il risultato si ha grazie al susseguirsi di questi esercizi molto diversi tra loro che si focalizzano su parti del corpo appunto differenti.
Il necessario a livello materiale è un tappetino (io uso una coperta o comunque qualcosa che divida il pavimento dai miei piedini senza farmi volare per terra) e dei pesetti, che a mio avviso possono essere sostituiti con bottigliette (cosa che io ho fatto).
Comunque io ho immediatamente accettato la sfida e mi sono iscritta al gruppo. Era un mercoledì e le partecipanti avrebbero dato inizio alla “tortura” il lunedì successivo. Io, che mi devo sempre differenziare dalla massa, e che sono fermamente convinta che gran parte delle cose che si iniziano di lunedì poi non si portano al termine (vedi dieta) ho iniziato il giorno dopo, giovedì 9 aprile.
LIVELLO 1
Il primo giorno vi garantisco che vi maledirete da sole/i per avere iniziato questa avventura. Io, come ho detto prima ho iniziato con le bottigliette da 0,5 l, ho poi provato con le bottiglie standard, ma essendo un pochetto ingombranti non riuscivo. Insomma, per non spendere soldi per i pesi ho continuato con mezzo litro, causando senza dubbi risultati inferiori rispetto agli altri.
Devo anche ammettere che ho iniziato l’allenamento più per pancia e gambe.
Tornando a noi, il primo livello, a mente lucida e dopo una bella doccia non appare così tanto stancante, e tanto meno faticoso. Diciamo che è fattibilissimo, gli esercizi sono piuttosto stazionari, a eccezione del cardio. I dolori i giorni seguenti ai muscoli delle gambe non mancano a venire, ma è tutto sopportabile.
In realtà io due giorni l’ho saltato per un mini week-end al mare, ma poi ho prolungato e ho fatto comunque i 10 giorni.
L’ultimo giorno mi dispiaceva quasi di dover abbandonare quegli esercizi tanto cari 🙂
LIVELLO 2
Il secondo livello, a detta del web, è il più difficile.
Io, sinceramente, l’ho trovato molto più difficile rispetto al primo infatti ahah!
Solo a guardare il video il giorno prima di iniziarlo mi sentivo male; c’è da dire che sono esercizi anche molto più complicati, che talvolta si rischia di fare male e quindi di stancarsi maggiormente. Comunque ammetto di aver spesso seguito la versione facilitata 1. per fare meno fatica e 2. per non disturbare troppo il nonno sotto per gli infiniti salti, saltini e saltelli.
Insomma, se al primo mi sono affezionata, il secondo non vedevo l’ora che finisse!!!!
LIVELLO 3
Dopo il secondo lo devo ammettere, per quanto riguarda il terzo non ho notato molte differenze, anzi, mi è parso più divertente 🙂
Sempre abbastanza pesantino però!

Ragazze, io lo shred l’ho finito il 10 maggio, ho preso le misure ma, sinceramente, non so se è perchè non ne sono in grado o se non ho svolto bene gli esercizi o se, motivo più plausibile, in un mese non si fanno miracoli, sta di fatto che non ho perso mezzo cm! Per la bilancia ho invece deciso che aspetterò!
Comunque ora ho iniziato da 10 giorni il body revolution!
Che dire… ve ne saprò parlare molto meglio quando l’avrò finito, se lo finirò. Infatti dura ben 12 settimane, e le prime due mi sembrano fattibili. Di nuovo c’è che alterna due workout (che aumentano di difficoltà ogni due settimane) e un cardio (cambia ogni 4 settimane) e infine un giorno è di riposo… io perora il giorno di riposo me lo giostro in base ai miei orari e se capita di saltare due giorni perchè esco di casa alle 7.30 e torno alle 20.30 il giorno dopo faccio doppio allenamento, ma sempre seguendo l’ordine che consiglia Jillian! Ah, dimenticavo, nel body revolution avete una classe di fronte, non solo l’istruttrice e le due “assistenti” come nello shred!
Per ora ve li consiglio entrambi, magari il body revolution è più adatto a chi, come me, ha bisogno di più attività per raggiungere la propria forma ideale e per chi si annoia a ripetere dieci giorni di fila lo stesso allenamento!
Oggi mi sono anche arresa a comprare i pesi da 2 kg, dato che le gambe non collaborano (devo essere sincera, la cellulite è quasi sparita :O) almeno le braccia voglio tonificarle un pochetto 😛 e con le bottiglie da 1 l e mezzo che sto usando facevo davvero fatica, troppo ingombranti!
Buon workout a tutte 😀

-HOPE-

Dopo circa un mese, quattro settimane e 30 giorni :)

Buongiorno! E’ vero, è passata un’eternità dall’ultimo post.
Però vi faccio un breve riassuntino di tutto quello che mi è successo/ho combinato.
Partiamo dal fatto che in questo periodo mi sento più solitaria del solito, perciò, ad esempio non scrivo nemmeno ai miei amici, rispondo solo nel momento in cui qualcuno mi cerca.
Seconda cosa è iniziata l’ansia pre-esame, e voi direte “li hai appena fatti..”. In effetti non riesco più a percepire l’inizio e la fine di questa benedetta angoscia, ma credo sia una cosa comune a tutti gli universitari.
Passiamo alle cose brutte (ma dai? tanto per cambiare), la mia cagnolina purtroppo per l’ennesima volta sta male, niente di grave a quanto pare, “solo” una gastrite. Dico “solo” perchè con tutto quello che ha passato negli anni precedenti questo è davvero il minore dei mali. Non vi dico però l’infarto che ho preso quando ho trovato una pozza di sangue in casa, davvero.
Il mio riassunto è già finito? Allora era davvero un riassuntino 😛
Ah! La dieta non procede, nel senso che penso di averla interrotta inconsciamente molto tempo fa ormai, e ora mi limito a mangiare quello che mi va e a muovermi un pochetto di più. Come si suol dire muovo il sedere dal divano, anche se non mi sforzo più di tanto, s’intenda. 😛 😛 😛
Questa settimana fortunatamente sono in ferie, nel senso che non ho lezioni causa tesi, perciò cercherò di portarmi avanti con i miei adorati schemi, anche perchè senza quelli non riuscirei a dare mezzo esame. Che amarezza, come direbbe Cesare 🙂
Comunque, io per ora vi auguro una buona settimana, in fondo è quasi appena iniziata ahah e, in generale, un buon pomeriggio!
Tra poco pubblicherò una ricettina di una torta che ho fatto per l’anniversario dei miei nonni, se riesco anche oggi! Della serie, o poco o troppo 🙂

un bacio, HOPE ❤

Auguri!

Ma buonasera! Che dire… auguri in ritardo, spero abbiate passato una serena Pasqua in famiglia. Io, come ogni anno, non ho festeggiato in chissà quale particolare modo, semplicemente ho pranzato con i miei genitori e mio nonno come fosse una normalissima Domenica.
Sono “sparita” dal blog per più di una settimana perchè, in un modo o nell’altro, ho sempre avuto da fare, e non ho mai avuto idee su nuovi post, ma faceva brutto (molto brutto) non farvi nemmeno gli auguri. Così, anche se in estremo ritardo, sono arrivata 😉
Per quanto riguarda me… sono molto felice perchè ho passato i due esami di cui vi dicevo, e a dire la verità, per uno avevo perso le speranze 😛 insomma, niente voti altissimi ma ci si accontenta!

Vi scriverò molto presto, per ora vi auguro un buon rientro dalle vacanze (anche se penso che la maggior parte abbia ripreso a lavorare oggi) e una buona serata 🙂

-hope-

La quiche, o più comunemente conosciuta come torta salata!

image

Ed è con questa foto moooolto colorata, in realtà nemmeno bellissima, che vi auguro una buona serata!
Come vi ho detto ieri, sto studiando ore e ore al giorno… e nelle pause mi do alla cucina 😛 vi confido che… affogare lo stress nel cibo è sempre stata la mia passione! Ahah
Comunque vi posso garantire che, da non amante delle torte salate, questa è davvero meravigliosa… infatti, la fetta della foto è la superstite!
La ricetta arriva dal sito giallozafferano, ma non mancano mille modifiche!
Sì, io modifico sempre le ricette perché mi annoio a leggere e rileggere, perciò vado di fantasia 😉 Stavolta la mia fantasia non mi ha delusa!

Buon week-end a tutti! Io lo passerò sui libri, lunedì ho un esame!
♥

~Hope~

19 Marzo

Ciao a tutti 🙂
Innanzitutto auguri a tutti i papà e al mio 🙂
Da ieri ho iniziato la “dieta”… dieta tra virgolette, infatti mi sono già mangiata una fetta di tiramisù all’ananas, ma insomma, è la festa del papà 😛
Diciamo che vorrei riuscire a fare un minimo di movimento ogni giorno e limitarmi con le schifezze, daiiiiii che magari è la volta buona!
Spero di non essere l’unica in questa impresa, ahahah!
Ma torniamo all’argomento del giorno: i PAPA’.
Io devo dire che con mio papà ho un rapporto abbastanza anomalo, entrambi siamo caratterialmente freddi e il risultato è un semplice “ciao” al mattino e alla sera…
Con lui non parlo molto, solo se necessario, ma in generale mi trovo abbastanza d’accordo con i suoi pareri. C’è anche da dire che io non sono la tipica figlia ribelle, quindi è tutto molto più semplice!
Mi accontenta SEMPRE, e abbiamo, come ho già detto, lo stesso carattere, tanto che mia mamma vorrebbe rifarmi nuova ahahahhaha! Povera!
Una cosa ancora più strana è che io, a differenza della maggior parte delle figlie femmine, non voglio sposare mio papà. mah… Ancora auguri a tutti i papà del web e non, siete grandi! 😉
Una citazione che ho letto oggi: “tutti gli uomini possono essere padri, ma solo pochi sapranno essere papà” non so di chi sia, ma mi ha colpita!
Comunque… aggiornamenti università: PEGGIO DEL SOLITO, LO STUDIO NON SA DA FARE IN QUESTI GIORNI E IO MI SENTO SEMPRE PIU’ IN COLPA!!!!

Bacio ❤ hope

Scodinzolando: ci presentiamo

Buonasera 🙂 ormai è diventata una dipendenza… ogni tot giorni mi viene una voglia matta di scrivere e… dove farlo? Ma ovviamente qui!
Questa sera ho voglia di parlarvi della mia più grande passione, degli amori della mia vita: i miei cani!
Visto che le cose da dire sono davvero davvero tantissime, inizio con il presentarveli, poi se vi interessa, vi racconterò qualche aneddoto che li riguarda! 🙂 (FATEMI SAPERE)

Iniziamo col dire che sono due, un maschio e una femmina.

image

Ciao, io sono Lola, ho 6 anni e mezzo e sono una meravigliosa labrador nera 😉 sono un po’ una pazza scatenata e passerei le mie giornate a combinare guai e a giocare, lo ammetto!

Continua a leggere